Un viaggio nello spettacolo

Un viaggio nello spettacolo

Che il viaggio abbia inizio

IntervisteLibriPromozione

Chiacchierando con: Viola Ardone ci presenta “Grande Meraviglia”

image_pdfimage_print

Grande Meraviglia: A tu per tu con Viola Ardone

Grande Meraviglia di Viola Ardone edito Einaudi Editore

Grande Meraviglia è l’ultimo romanzo della scrittrice napoletana Viola Ardone e fa parte della trilogia insieme a Olivia Denaro e Il treno dei bambini. Sono riuscita a intercettarla per fare una bellissima chiacchierata con lei. Ecco l’intervista completa.

Ciao Viola, intanto benvenuta in “Un viaggio nello spettacolo”. Ti va di iniziare la nostra chiacchierata parlando un po’ di te?

Sì, sono napoletana, ho 49 anni e insegno italiano e latino al liceo scientifico.

Grande meraviglia  è il tuo ultimo romanzo e fa parte della trilogia di Einaudi Stile Libero Big. In questo ultimo libro, la protagonista è Elba la cui storia ha una tematica molto delicata la malattia mentale che ha un lieto fine infatti il dottor Meraviglia la porta a casa sua come se fosse una figlia. Che sensazione hai provato nello scrivere tale storia?

Ho cercato di guardare quel mondo dall’interno, senza pregiudizi e senza compatimenti, ma con pietas e compassione.

 In questo romanzo citi la legge Basaglia che sancì la chiusura dei manicomi, riformando il sistema di cura per il disagio mentale. Com’è nata questa idea?

Basaglia ha proposto una rivoluzione nel campo della psichiatria e la legge che porta il suo nome è all’avanguardia in Europa. Pensava che la malattia mentale non è una colpa da punire e che andasse curata insieme alla società. Perché è la società che produce malessere psichico.

Inoltre evidenzi l’importanza dell’amore per sé stessi. Se Olivia Denaro (il tuo primo romanzo di questa trilogia tratta la violenza, Il treno dei bambini la povertà e Grande Meraviglia la libertà individuale. Quanto è stato importante per te trattare tali tematiche purtroppo ancora attuali?

Mi piace guardare al passato recente per parlare in definitiva del presente.

Sia Olivia Denaro che Il treno dei bambini sono diventati dei film la domanda arriva spontanea, anche Grande Meraviglia lo diventerà e soprattutto com’è nata questa idea?

Il treno dei bambini sarà un film per Netflix, da Oliva Denaro è stato tratto al momento uno spettacolo teatrale. Per Grande Meraviglia vedremo, mi lascerò meravigliare.

È POSSIBILE ACQUISTARE IL LIBRO SU AMAZON

/ 5
Grazie per aver votato!

unviaggionellospettacolo

Mi chiamo Anastasia Marrapodi e sono giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Regione Campania. Mi occupo di musica, spettacolo, libri e cultura.