Un viaggio nello spettacolo

Un viaggio nello spettacolo

Che il viaggio abbia inizio

Interviste

Cop: al via i corsi di autodifesa

image_pdfimage_print

Al via il corso di autodifesa all’istituto S.M. Mazzarello. Ce ne parla la dott.ssa Titti Improta presidente Commissione pari opportunità

Il 10 gennaio 2024 è stato messo a disposizione dalla Pro Loco Oplonti-Marina del Sole un corso di autodifesa in collaborazione con la Direzione tecnica di Grand Master Giovanni Taranto, Dan Taekwondo Unitam-Song Moo Kwan/Italia cintura nera 7° e Dan HapkidoEuropean Hapkido Federation, cintura nera 4°

Il corso è ideato in collaborazione con la Commissione pari opportunità dell’Ordine dei giornalisti della Regione Campania presieduta dalla dott.ssa Titti Improta, giornalista di Canale 21 tra l’altro da sempre in prima linea contro la violenza di genere.

Noi siamo riusciti a intercettare la dottoressa per parlare sia della Commissione pari opportunità ma anche del corso che ricordo si svolge ogni mercoledì presso l’istituto S.M. Mazzarello. Ecco cosa ci ha detto:

Buonasera dott.ssa Improta, nel ringraziarla per aver accettato di rilasciare l’intervista le do il benvenuto in Un viaggio nello spettacolo.

Grazie a voi per ospitare la nostra presenza.

Il 13 gennaio 2022 si è insediata la nuova Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Giornalisti della Regione Campania di cui lei ne è il Presidente. Come nasce?

Nasce nel 2017 da una mia richiesta al consiglio di poter istituire una commissione invece di affidare la delega ad una singola persona come era accaduto fino a quel momento. Avevo in mente di creare un gruppo di lavoro composto da colleghe presenti in tutti i settori dell’informazione e della comunicazione e presenti su tutto il territorio regionale. Ho ritenuto importante la presenza capillare anche la fine di avere un osservatorio ampio su tutte le tematiche. Da lì abbiamo iniziato a riunirci ed è venuto fuori un gruppo straordinario che si è ampliato negli anni e che va avanti grazie alla collaborazione di tutte le componenti e del collega Emanuele La Veglia giovane giornalista, molto attivo e attento alle tematiche che trattiamo.

Le andrebbe di illustrarci le varie attività della Commissione Pari Opportunità? Soprattutto cosa fa?

La commissione ha iniziato la sua attività con la sigla di un protocollo d’intesa con l’Osservatorio regionale contro la violenza sulle donne presieduto da Rosaria Bruno, successivamente grazie ad una sinergia con Arcigay Napoli abbiamo organizzato una serie di corsi formativi per i colleghi sull’importanza del linguaggio. La nostra vicepresidente Concita De Luca ha messo in piedi la rappresentazione teatrale “26 come in mare così in terra” dedicata alle immigrate sbarcate senza vita nel porto di Salerno. Testi scritti da colleghi ed interpretati da colleghe su come avrebbe potuto essere la vita di ciascuna di queste donne se fosse proseguita in Italia. Successivamente da un’idea di Francesca Salemme abbiamo creato il progetto “Parole in Ordine” dedicato ai ragazzi, sul corretto utilizzo delle parole sui social network.

Progetto accolto dalla Regione Campania nell’ambito della giornata internazionale sul bullismo e cyberbullismo che abbiamo portato nelle scuole. Poi ci siamo dedicati ad attività formative destinate ai colleghi sulle tematiche di genere. Un percorso che abbiamo denominato “Cultura di genere” con focus particolari sul Gender pay gap e sul codice rosso con attente analisi sui percorsi di violenza e sulla tutela di disabili, minori e figli delle vittime di violenza.

Percorso attuato con il contributo di Gabriella Bellini, Titti Festa, Nicoletta Lanzano, Monica Nardone, Annamaria Riccio, Mónica Scozzafava, Filomena Varvo.

Grazie al coordinamento della collega Fiorella Anzano abbiamo realizzato una pubblicazione dedicata alle Donne in tempo di Covid con la Consulta regionale per la condizione della donna (di cui oggi sono vicepresidente con l’avvocato Antonella Verde. Presidente la giornalista Ilaria Perrelli).

Abbiamo inoltre siglato il Manifesto per il contrasto alle discriminazioni, Iniziativa condivisa con gli Ordini professionali della Campania per eliminare stereotipi e promuovere azioni finalizzate alla valorizzazione delle differenze.

Un documento innovativo, promosso dall’Ordine degli Psicologi della Campania. “Motherhood Penalty” grazie allo stimolo di Nunzia Marciano e Marilù Musto membro della cpo e presidente della commissione legalità dell’Ordine è l’ultimo progetto in ordine temporale. Un questionario-studio all’interno della nostra professione per comprendere quanto la condizione di maternità abbia potuto condizionare la vita lavorativa delle colleghe nelle loro scelte e nello svolgimento del lavoro. Studio che con il supporto di studiose di statistica e di un sociologo intendiamo estendere alla condizione di genitorialità nella professione giornalistica. Posso affermare con grande orgoglio che la cpo dell’ordine ha anticipato nei suoi progetti tutte le tematiche all’attenzione del governo. Ma c’è ancora tanto da fare.

Il 10 gennaio 2024 nasce il corso di difesa femminile. Le andrebbe di parlarci un po’ del corso e soprattutto a chi è rivolto?

Il corso di difesa personale femminile, organizzato dalla Pro Loco Oplonti “Marina del Sole” di Torre Annunziata, è rivolto a donne e ragazze purché maggiorenni. Vede l’organizzazione di Maria Polimeno, membro della cpo e della Pro Loco, che grazie alla collaborazione con, Giovanni Taranto, grand master con qualifica Taekwondo Unitam Song Moo Kwan Italia e cintura nera nonché vicepresidente della Commissione Legalità dell’Ordine, e da Carla Fiorentino, coordinatrice del progetto per la gestione del gruppo.

L’obiettivo è quello di dare l’opportunità a queste donne di poter affrontare in maniera più consapevole eventuali situazioni critiche, preparandosi non solo fisicamente, ma anche psicologicamente e che soprattutto non sia mai sottovalutata la volontà di difesa.

/ 5
Grazie per aver votato!

unviaggionellospettacolo

Mi chiamo Anastasia Marrapodi e sono giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Regione Campania. Mi occupo di musica, spettacolo, libri e cultura.