Intervista di presentazione della concorrente dello Scampia Musical Festival,Gabriela Montuori

image_pdfimage_print

Concorrente della V edizione,dello Scampia Musical Festival

Come ti chiami?
Gabriela Montuori.
A che età hai iniziato ad interessarti alla musica?
La musica mi appassiona da sempre,ho iniziato a studiare seriamente musica da circa tre anni,con l’aiuto della mia insegnante Maria e anche con l’aiuto dei professori del liceo musicale che frequento.
Come stai vivendo l’esperienza dello Scampia Musical Festical?
Anche se le nuove esperienze tendono a preoccuparmi leggermente,la sto prendendo con molta positività e sono felice di quest’opportunità.
E’ la tua prima partecipazione oppure hai provato in altre edizioni?
E’ la prima volta.
Come pensi che sarà la nuova edizione dello Scampia Musical Festival,ai tempi del Covid-19?
Beh sicuramente molto strana,sarà difficile,ma lo vedo come un modo di guardare al di fuori del tunnel che stiamo passando.
Il tuo sogno nel cassetto?
Sin da piccola sogno di poter cantare tutta la vita,condividendo la mia musica e la mia vita con tutti.Poi,ho sicuramente anche un piano B 😉
Ok.Conosci gli altri concorrenti?
Sì,conosco una delle ragazze.
In genere nei concorsi,si tende a fare conoscenze e spesso,nascono amicizie.
Sì,di solito è così.
Collaboreresti o duetteresti con qualcuno di loro?
Sì,sicuramente.Anche con tutte in realtà ahahah.
Molto spesso gli artisti emergenti per far conoscere la loro musica,prendono parte ai Talent.Sei pro o contro?
Assolutamente pro,anche se magari ci possono essere raccomandazioni di fondo,è pur sempre un’esperienza.
Come sei venuta a conoscenza dello Scampia Musical Festival?
Tramite Facebook,mio padre ha visto uno dei post e mi sono iscritta.
A proposito dei genitori.I tuoi come hanno reagito quando hai espresso il desiderio di fare musica?
I miei genitori mi hanno sempre appoggiata,soprattutto mio padre che mi fa ormai anche da manager.Sono due persone d’oro,sono fortunata ad averli.
E’ una bella cosa.
Sì, molto.
I tuoi cantanti preferiti?
La mia cantante preferita in assoluto è Ariana Grande.Poi mi piacciono anche artisti come Giorgia ed Elisa.
Giorgia ed Elisa piacciono anche a me.Per quanto riguarda i maschi?
Adoro Marco Mengoni,Tiziano Ferro,Ed Sheeran.
C’è qualche artista a cui ti ispiri?
Mh credo quelli già citati.Sono quelli che seguo maggiormente e a cui mi ispiro,per quanto riguarda interpretazione,testi,musica.
Cosa provi ogni volta che impugni il microfono?
Un misto tra ansia e adrenalina.Due secondi prima sono magari dietro le quinte che tremo,due secondi dopo sono sul palco e canto cercando di controllare l’adrenalina che ho nel corpo.
Il microfono è praticamente il mio migliore amico.
Quali sono secondo te i lati positivi per un cantante secondo te?
Probabilmente poter aiutare le persone attraverso una semplice canzone,poi sei in contatto con tante persone,conosci diversi punti di vista,pensieri.
E quelli negativi?
Per quelli molto famosi c’è quasi zero privacy.Poi gli altri magari dimenticano che un cantante è pur sempre una persona e può avere momenti no.
Quanto è importante per un’artista raggiungere un’identità artistica secondo te?
Molto probabilmente,determinare chi sei e cosa vuoi fare è il primo passo per raggiungere una propria identità artistica.
🙂

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da unviaggionellospettacolo

Mi chiamo Anastasia Marrapodi e sono giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Regione Campania. Mi occupo di musica, spettacolo, libri e cultura.