“D come Davide” di Davide Colacrai

“D come Davide” di Davide Colacrai

Versi come confessione che da personale si trasforma in una storia del mondo, a cui accostarsi per riconoscersi, e che diventano strumenti per l’orchestra del cuore.

“La Poesia e la Musica / non sono cose terrestri / appartengono al Mondo Superiore.”
Così scriveva il Maestro Peter Deunov. Sono anni che mi faccio perseguitare da questa idea, tanto precisa quanto instancabile, di realizzare attraverso i miei versi una forma di confessione, che dalla sua dimensione strettamente personale possa con naturalezza trasformarsi in una storia del mondo alla quale chi ha il coraggio di accostarsi possa ascoltarsi, e persino riconoscersi. Ed è arrivato il momento oggi di affidarvi i suoi frammenti, le sue “storie di plurali al singolare”, in modo che ciascuno possa ricomporli nella più bella delle orchestre che i versi sanno creare: quella del cuore.

Ordina ora!
Informazioni sul libro
image_pdfimage_print

A due anni da “Della stessa sostanza dei padri – Poesie al Maschile” il poeta toscano
Davide Rocco Colacrai è nuovamente nelle librerie con una silloge poetica – edita ancora
dalla casa editrice anconetana Le Mezzelane – D come Davide. Storie di Plurali al
singolare.
Il volume si compone di 26 poesie, divise in 6 parti. E’ disponibile in tutte le librerie e store
digitali oltre che sul sito della casa editrice Le Mezzelane 

La prefazione è a cura dello scrittore leccese
Mattia Zecca.

Molti dei componimenti hanno un preciso rimando ad un uomo, una donna, un amico, un
personaggio pubblico o, più generalmente, un evento storico: Paolo Borsellino, gli esuli d’Istria e Dalmazia, il suo cane Manny, l’autore Vincenzo Restivo, Billy the Kid, lo scrittore
marocchino Abdellah Taïa, Giovanni Falcone, suo nonno, sono solo alcuni dei destinatari
dei versi di Colacrai.

In quanto poeta civile contemporaneo Davide Rocco Colacrai dedica potenti versi a vittime
di particolari avvenimenti storici dei nostri giorni come la strage dell’Hotel Rigopiano, la
strage di Ustica, i numerosissimi malati a causa dell’Eternit, le povere vittime del crollo del
Ponte Morandi di Genova. “Undicesimo Comandamento: non dimenticare” è titolo della
prima poesia della silloge oltre che richiesta esplicita dell’autore.
Contemporanee e popolari anche le citazioni musicali che vanno da Lucio Dalla, Anna Oxa,
Luciano Ligabue, Toto Cutugno fino a Jovanotti e Vasco Rossi.

Il poeta riesce con disinvolta ma ficcante profondità ad affrontare tematiche forti e
dolorose, spesso slegate tra loro, rendendole un unicum, attraverso il linguaggio universale
della poesia. Il Plurale al singolare.

Focus su Davide Colacrai

Giurista e Criminologo, Davide Rocco Colacrai partecipa da quindici anni ai Concorsi
Letterari e ha conseguiti oltre mille riconoscimenti, anche internazionali, tra i quali quattro Premi alla Carriera, un Premio al Merito Culturale e la Medaglia del Presidente della Repubblica.
D come Davide – Storie di plurali al singolare (Le Mezzelane) è il suo decimo libro di poesia.
Hanno scritto di lui Alfredo Rienzi, Carmelo Consoli, Livia de Pietro, Armando Saveriano, Italo Bonassi, Flavio Nimpo, Mauro Montacchiesi, Gordiano Lupi, Alfredo Pasolino, Stefano Zangheri e molti altri.

Sue poesie sono state tradotte in tedesco, francese, inglese, spagnolo, cinese, russo, albanese, turco, montenegrino e in lingua bengali.

Nel tempo libero, studia arpa, colleziona 45 giri da tutto il mondo (ne possiede oltre duemila), ama leggere,
fare lunghe passeggiate con il suo cane Mitty e viaggiare.

Dettagli
Autore:
Serie: Poesie
Genere: Poesie
Tag: poesie
Editore: Le Mezzelane Casa Editrice
Anno di Pubblicazione: 10 agosto 2023
Formato: copertina flessibile, ebook
Lunghezza: 92 pagine
Narratore: Davide Rocco Colacrai
ASIN: B0CFDDQS5C
ISBN: 9788833287140
Valutazione:

Prezzo di listino: 12,35
Prezzo eBook: 2,44
Info Autore
Davide Rocco Colacrai

Giurista e Criminologo, Davide Rocco Colacrai partecipa da quindici anni ai Concorsi Letterari e ha conseguiti oltre mille riconoscimenti, anche internazionali, tra i quali quattro Premi alla Carriera, un Premio al Merito Culturale e la Medaglia del Presidente della Repubblica. D come Davide – Storie di plurali al singolare (Le Mezzelane) è il suo decimo libro di poesia. Hanno scritto di lui Alfredo Rienzi, Carmelo Consoli, Livia de Pietro, Armando Saveriano, Italo Bonassi, Flavio Nimpo, Mauro Montacchiesi, Gordiano Lupi, Alfredo Pasolino, Stefano Zangheri e molti altri. Sue poesie sono state tradotte in tedesco, francese, inglese, spagnolo, cinese, russo, albanese, turco,
montenegrino e in lingua bengali. Nel tempo libero, studia arpa, colleziona 45 giri da tutto il mondo (ne possiede oltre duemila), ama leggere, fare lunghe passeggiate con il suo cane Mitty e viaggiare.

Disclosure of Material Connection: Some of the links in the page above are "affiliate links." This means if you click on the link and purchase the item, I will receive an affiliate commission. I am disclosing this in accordance with the Federal Trade Commission's 16 CFR, Part 255: "Guides Concerning the Use of Endorsements and Testimonials in Advertising."