Un viaggio nello spettacolo

Un viaggio nello spettacolo

Che il viaggio abbia inizio

ArticoloEventi RomaLibriPiù libri più liberi

Più libri più liberi: Veronica Pivetti presenta al pubblico “Rosa”

image_pdfimage_print

Presentazione di Rosa il nuovo romanzo dell’attrice, conduttrice e doppiatrice Veronica Pivetti pubblicato ad ottobre con Rai Libri

Sabato 9 dicembre alle ore 18.15 presso il Centro Congressi La Nuvola di Roma, in occasione della Fiera della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi, l’attrice Veronica Pivetti ha presentato al pubblico negli spazi della Rai, Rosa, il nuovo romanzo pubblicato ad ottobre con Rai Libri.

L’incontro, svoltosi negli spazi Rai è stato moderato dalla scrittrice e giornalista Giulia Ciarapica la quale ha dialogato con l’ospite.

Breve trama del libro

Quando Rosa suona il campanello di casa Marsili per quel secondo lavoro che le consente di arrivare alla fine del mese, non immagina che dovrà scalare una montagna di pregiudizi, né che, sulla cima di quella montagna, troverà Iv, un’anziana e bella signora che ha perso la memoria ma non se stessa.

Il marito, fascinoso e scorbutico, si rivelerà subito un osso duro, ma Rosa, avvezza ai caratteracci, non s’impressiona neanche un po’. Rosa Cruzado, operatrice sociosanitaria peruviana, donna di cuore e di cervello, lavora a “Villa Pace e Bene”, una RSA milanese, e custodisce gelosamente un segreto che condivide con le sue colleghe, ma nasconde alla perfida coordinatrice Simonetta Spinelli, sua superiore. Rosa e le altre sono grintose, lavorano sodo, trattano ogni tipo di umanità con cura e dedizione, spesso in salita e “controvento”.

E se la truce Spinelli toglie loro sonno e serenità, l’ultraottantenne e vispa direttrice Celestina Guarino sembra essere una buona alleata. Ma perché non reagisce alle nefandezze della coordinatrice? Cosa la obbliga a tollerarne l’arroganza? La situazione precipita in una notte di nubifragio, quando il segreto di Rosa e delle combattive Lupe, Teodora, Polina, Denisa e Maka viene accidentalmente scoperto, mettendo a repentaglio il lavoro di tutte.

Rosa è una storia di emancipazione che sembra una favola, e in qualche modo lo è. Ma Rosa esiste davvero, e di donne come lei, arrivate nel nostro Paese per trovare un futuro degno, ce ne sono tante. La nostra casa è anche la loro.

/ 5
Grazie per aver votato!

unviaggionellospettacolo

Mi chiamo Anastasia Marrapodi e sono giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Regione Campania. Mi occupo di musica, spettacolo, libri e cultura.