Che il viaggio abbia inizio

Racconto ciò che leggo: Napoli, mia madre di Federica Flocco

Racconto ciò che leggo: Napoli, mia madre di Federica Flocco
image_pdfimage_print

Recensione

Federica Flocco

Introduzione

Per la consueta rubrica “Racconto ciò che leggo” oggi mi trovo a parlare in anteprima del nuovissimo lavoro editoriale di Federica Flocco, Napoli, mia madre ed io ringrazio l’autrice per aver scelto il mio blog per la prima recensione.

Recensione

Inizio col dire che io amo Napoli perchè la reputo una delle città più belle del nostro Bel Paese. Quando mi è arrivata la copia digitale per la lettura e la recensione in anteprima sono stata felicissima.

Già dalle prime pagine ci si inoltra nella storia di Napoli e nei racconti di Federica, racconti legati alla città e alla mamma dell’autrice. Questo non è un libro come tanti e nemmeno una guida come tante; ho aperto le sue pagine ma ho chiuso gli occhi trovandomi a visitare la Napoli di tanti anni fa: quella borbonica, Napoli sotterranea.

È difficile leggere un libro ed emozionarsi eppure è accaduto questo sarà perchè amo questa meravigliosa città ma la bravura di uno scrittore credo sia proprio la capacità di entrare nel cuore dei lettori.

Federica, che io ho scoperto con Mia ha una penna raffinata e delicata. Direi che questo è un tipo di libro da leggere man mano che si visita la città per gustare appieno entrambi.

Chi è Federica Flocco

Federica Flocco è nata a Napoli nel 1963. Laureata in giurisprudenza, giornalista pubblicista, scrittrice per passione, ballerina per amore, si è diplomata in tecnica jazz, insegnandola per anni, prima di diventare madre di quattro figli.

Ha iniziato a lavorare con i libri nel 1998 scrivendo recensioni per un quotidiano partenopeo, acquisendo così, una conoscenza profonda dell’editoria campana.

Dal 2008 collabora con Canale 21, una emittente televisiva regionale, per la quale cura la rubrica “Il libro della settimana”.
Lettrice competente e appassionata, saltuariamente ancora scrive su riviste di settore. Partecipa attivamente alla vita culturale della sua città curando eventi, moderazioni e presentazioni.

È stata presidente e membro di giuria di numerosi premi artistici e letterari. Attualmente è vicepresidente e membro del consiglio direttivo di iocisto, la prima libreria ad azionariato popolare, inaugurata a Napoli nel luglio 2014.

Ha scritto il suo primo libro, mai pubblicato, a cinque anni. MIA è il suo esordio letterario.

Voto

5/5

Video

Correlati

Citazioni

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da unviaggionellospettacolo

Mi chiamo Anastasia Marrapodi e sono giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Regione Campania. Mi occupo di musica, spettacolo, libri e cultura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.